Formazione 2017-04-01T17:44:43+00:00

LIBRO MULTIMEDIALE E LIBRO DIGITALE: UNA COPPIA INSEPARABILE

Seminari di didattica digitale 2017

 

LinkYou è il progetto di formazione Mondadori Education pensato per supportarti nell’utilizzo dei materiali digitali per la didattica: eventi e corsi di formazione personalizzabili, per un proficuo scambio d’idee con la Casa Editrice.

Come sfruttare al meglio i contenuti digitali di Libro+Web, dove trovare il materiale multimediale adatto per tenere la tua lezione con la Lim, esempi concreti per spiegare, far apprendere, valutare, usando i contenuti digitali presenti nel tuo libro.

Ogni MARTEDI’ presso la sala multimediale dell’Agenzia UPZ, puoi partecipare ad un seminario operativo completamente gratuito per conoscere in dettaglio i nuovi libri digitali e iniziare subito ad utilizzarli nelle tue lezioni in classe.

Controlla le date disponibili e iscriviti subito.

A BREVE SARANNO DISPONIBILI LE NUOVE DATE 2017

I seminari di formazione sono gratuiti e prevedono un massimo di 10 docenti.

PROGRAMMAZIONE

A chi segue i nostri webinar 'live' l'attestato di partecipazione

A chi segue i nostri webinar ‘live’ l’attestato di partecipazione

Mondadori Education è ente formatore accreditato dal MIUR per la formazione del personale docente (DM 170 – 21/03/2016) e invierà ai docenti partecipanti ai singoli webinar nei giorni seguenti l’attestato di partecipazione per la durata del singolo evento.
L’attestato non verrà inviato a chi vedrà il video del webinar successivamente.

I nostri seminari di didattica online sono gratuiti.


Autismo: nuova frontiera dell'inclusività. Modelli e strategie applicative

Autismo: nuova frontiera dell’inclusività. Modelli e strategie applicative

Gabriele Zanardi – mercoledì 5 aprile h.16.30

Il concetto di disabilità scolastica, a seguito delle rivoluzioni applicative e concettuali avviate con i Bisogni Educativi Speciali, richiede una rivalutazione e un diverso grado di comprensione; in particolare concetti come abilità, competenze e potenziamento devono diventare estremamente pragmatici e verificabili per arricchire la qualità e l’offerta formativa dei docenti. Se molto è stato fatto rimane una sfida aperta e particolarmente complessa e interessante  rappresentata dalla problematica dell’autismo.
Presentiamo percorso di analisi che dai modelli teorici scenda nella realtà del vissuto scolastico offrendo strumenti e metodologie funzionali e efficaci nella realizzazione di un vero percorso inclusivo.

Gabriele Zanardi psicologo, neuropsicologo, psicoterapeuta, professore a contratto presso il dipartimento di medicina sperimentale e forense università di Pavia, si occupa da anni della integrazione dei modelli neurocognitivi con metodologie didattiche inclusive. Presidente del Centro Clinico Omega certificatore DSA per regione Lombardia, autore Mondadori Education, svolge progetti formativi e di ricerca sul territorio nazionale in relazione alla didattica inclusiva.


La didattica per competenze nelle discipline letterarie

La didattica per competenze nelle discipline letterarie

Anna Santarpia – giovedì 6 aprile h.16.30

In questo webinar verranno illustrati alcuni dei principali aspetti della didattica per competenze applicata ad Italiano, Storia e Geografia nella Scuola secondaria di primo grado.
L’intento è fornire ai docenti strumenti teorici ed operativi utili a rispondere ai nuovi bisogni educativi, scaturiti dalla transizione della didattica alla costruzione di percorsi di apprendimento finalizzati all’acquisizione di competenze da parte degli studenti. Assumendo come punto di riferimento i documenti ministeriali ed europei vigenti, verranno suggerite ai docenti delle linee guida per tradurre in pratica didattica la riflessione teorica sulla formazione scolastica per competenze. In questa ottica si farà riferimento alle fasi fondamentali dell’insegnamento quali la progettazione, il lavoro con gli studenti, la valutazione dei processi di apprendimento e la scelta delle metodologie adeguate con un approfondimento sulla flipped lesson.
Anna Santarpia è laureata in Lettere classiche e insegna lettere alla Scuola secondaria di primo grado. Ha una specializzazione in filologia classica e un master in didattica della lingua italiana. Ha seguito diversi percorsi di formazione universitaria sull’insegnamento e la gestione della classe. Come collaboratrice di Mondadori Education si occupa di ricerca didattica.


Percorsi laboratoriali nella didattica CLIL delle Scienze naturali

Percorsi laboratoriali nella didattica CLIL delle Scienze naturali

Lucia Maurenzig – martedì 11 aprile h.16.30

La didattica laboratoriale si presta in modo particolare al raggiungimento di obiettivi integrati e interdisciplinari, proprio come previsto nei percorsi CLIL. Per adattarla al contesto, però, il docente deve programmare con grande cura tempi e metodologie. Utilizzando esempi concreti saranno proposte idee, strumenti e materiali per la costruzione di unità di apprendimento significative.

Lucia Maurenzig è docente di Scienze naturali presso il liceo scientifico “Castelnuovo” di Firenze e si occupa da quattro anni di didattica CLIL. Ha seguito la programmazione, realizzazione e valutazione di progetti CLIL anche in rete con altre scuole della Toscana con risultati apprezzabili sia nella didattica che nella diffusione di buone pratiche.


Insegnare discipline economico-aziendali con l’alternanza scuola-lavoro

Insegnare discipline economico-aziendali con l’alternanza scuola-lavoro

Fabio Banderali – giovedì 20 aprile h.16.30

Il webinar intende offrire spunti per implementare lezioni di economia aziendale che permettano di valorizzare le esperienze alternanza scuola-lavoro trasformandole in vere occasioni di apprendimento significativo learning by doing. Le attività proposte si articolano in tre fasi: preparazione in classe, attività in azienda e verifica in classe al ritorno. Verranno presentate attività didattiche sia per l’indirizzo AFM sia per l’indirizzo Turismo.

Fabio Banderali è docente di Economia aziendale presso l’ITE Bassi di Lodi, scuola in cui è anche referente di Istituto per l’alternanza-scuola lavoro; è membro dell’AEEE (Associazione Europea per l’Educazione Economica).


Strategie didattiche CLIL per l’apprendimento del diritto

Strategie didattiche CLIL per l’apprendimento del diritto

Luisa Broli – mercoledì 3 maggio h.16.30

L’insegnamento del diritto in inglese richiede un approccio interattivo finalizzato allo sviluppo delle competenze di cittadinanza attiva. Gli studenti, utilizzando le numerose risorse presenti nel web, possono reperire materiale giuridico autentico in inglese per prepararsi ad affrontare consapevolmente gli studi universitari e il mondo del lavoro in un orizzonte globale. L’approfondimento di tematiche internazionali caratterizzanti l’attuale contesto socio-economico è agevolato dalla messa in atto di alcune strategie didattiche laboratoriali che saranno presentate durante il webinar.

Luisa Broli è docente CLIL di discipline giuridiche ed economiche all’ITS Casale di Vigevano, è stata referente di numerosi progetti didattici innovativi, anche nell’ambito del Programma Erasmus+, ed è formatrice dei docenti sia nei percorsi rivolti ai neoassunti, sia nel Piano Nazionale Scuola Digitale. È autrice di Global Citizens. Contemporary Law in CLIL Modules, Le Monnier Scuola.


Capovolgiamo la classe e la valutazione

Capovolgiamo la classe e la valutazione

Piero Gallo – giovedì 4 maggio h.16.30

Partiamo da una lezione in modalità capovolta e dirigiamoci verso la fase finale: la valutazione. Quando si giudica un alunno bisogna partire dal positivo, anche se è poco. Se si comincia subito a dire allo studente cosa non va, potremmo fargli perdere la voglia di apprendere e ogni futuro rapporto. L’insegnante ha il compito di fare crescere e incoraggiare l’alunno, di valorizzarlo, anche se il suo rendimento è basso. Ma per far questo c’è bisogno di uno strumento valutativo che permetta all’insegnante di tener conto delle differenze individuali tra gli studenti che non derivano da scarso impegno personale.
Questo strumento, tipico della classe capovolta, è la valutazione autentica.
Fra gli strumenti e le attività che rientrano nella flipped classroom c’è la WebQuest, un’attività di ricerca basata sull’assegnazione di una consegna da svolgere avvalendosi di risorse internet in parte consigliate dall’insegnate ed in parte libere con l’obiettivo di scoprire maggiori informazioni su un particolare argomento o tema e di svolgere alcuni compiti utilizzando proprio le informazioni da raccolte. Lo vedremo insieme.

Piero Gallo è autore di numerosi libri di testo Mondadori Education e docente di discipline informatiche e robotica negli istituti tecnologici. Perfezionato nell’insegnamento di DNL in modalità CLIL, è formatore ministeriale per il personale della scuola nell’ambito del PNSD in merito alla didattica supportata dalla tecnologia, al pensiero computazionale e alla robotica educativa.


Una valutazione “sul campo” attraverso i compiti di realtà

Una valutazione “sul campo” attraverso i compiti di realtà

Paola Priore – giovedì 11 maggio h.16.30

Con la C.M. n. 3/2015, il MIUR ha avviato un periodo triennale di sperimentazione nelle scuole del primo ciclo di istruzione allo scopo di elaborare strumenti certificativi delle competenze coerenti con le finalità delle Indicazioni Nazionali. Agli insegnanti è dunque richiesta la responsabilità di certificare il conseguimento delle competenze basandosi sui traguardi di sviluppo disciplinari e trasversali fissati dalle Indicazioni nazionali. Poiché la competenza è sempre situata, cioè è possibile apprezzarla solo “in azione”, uno strumento indispensabile per valutarla è il compito di realtà. In questo Webinar Paola Priore propone un percorso di valutazione delle competenze per la scuola secondaria di primo grado usando gli esempi, le griglie e la rubrica per le competenze disciplinari da lei proposte nel testo Wow… la Scienza! A. Mondadori Scuola.

Paola Priore è ricercatrice in biochimica e biologia cellulare applicata alle nanotecnologie presso l’Istituto di nanotecnologie del CNR di Lecce. Tutor operativo nei progetti in collaborazione con le scuole per l’Università del Salento e per il CNR. Autrice per Mondadori Education, ha collaborato a diversi progetti editoriali riguardanti la biochimica e le attività per lo sviluppo e la valutazione delle competenze per le Scienze naturali.


Semplificare il complesso: l’approccio CLIL alle biotecnologie

Semplificare il complesso: l’approccio CLIL alle biotecnologie

Paola Priore – venerdì 12 maggio h.16.30

Spiegare l’ingegneria genetica o le nuove frontiere delle biotecnologie può risultare complicato senza l’aiuto di supporti visivi o di esperienze di laboratorio. L’aggiunta del fattore linguistico sembrerebbe una complicazione in più, scoraggiando l’approccio CLIL. In questo webinar scoprirete come l’uso di utilizzare durante la lezione la lingua in cui queste tecnologie sono state originariamente pensate e sviluppate è invece da considerare una risorsa, non un limite. Saranno illustrate l’organizzazione pratica di una lezione CLIL sul DNA ricombinante e l’ingegneria genetica usando come esempio le risorse didattiche (multimediali e non) proposte nel testo Biochemistry. The language of nature. CLIL modules A. Mondadori Scuola.

Paola Priore è ricercatrice in biochimica e biologia cellulare applicata alle nanotecnologie presso l’Istituto di nanotecnologie del CNR di Lecce. Tutor operativo nei progetti in collaborazione con le scuole per l’Università del Salento e per il CNR. Autrice per Mondadori Education, ha collaborato a diversi progetti editoriali riguardanti la biochimica e le attività per lo sviluppo e la valutazione delle competenze per le Scienze naturali.