Samsung Electronics Italia e l’Istituto Comprensivo Statale “Padre Pino Puglisi” di Palermo annunciano la partenza di un progetto pilota nell’ambito della Smart Education

mediante l’adozione di soluzioni di didattica digitale innovative donate da Samsung all’Istituto, che diventa, quindi, Scuola Pilota all’interno del più ampio progetto Samsung School.

Ne dà notizia un comunicato della stessa Samsung. L’iniziativa, che prevede la formazione di una classe sperimentale per l’anno scolastico 2013/2014, è realizzata col supporto del partner Yes We Tech, che si occuperà anche della formazione del corpo docente e degli stessi studenti. La classe digitale sarà, inoltre, completata con la dotazione di 28 tablet Samsung Galaxy Note 10.1 e di una e-Board Samsung di ultima generazione.

Samsung School, si legge nel comunicato, “è una nuova piattaforma d’apprendimento completamente integrata accessibile agli studenti tramite il tablet Galaxy Note 10.1. La soluzione consente di mettere in comunicazione il tablet di ciascuno studente con il notebook o altro dispositivo mobile dell’insegnante, con l’e-board o i monitor interattivi utilizzati durante le lezioni, nonché con i tablet dei compagni.
Attraverso quest’innovazione, gli insegnanti hanno la possibilità di condurre lezioni altamente interattive e coinvolgenti, gestire attività di gruppo in tempo reale con un semplice tocco sul display e accedere a un ampia gamma di funzioni per la condivisione dei contenuti. Samsung School permette, inoltre, di accedere in qualsiasi momento al materiale didattico e alle informazioni condivise dalla scuola, comunicazioni di servizio e forum scolastici: tutto attraverso il proprio tablet”.

L’Istituto Comprensivo Statale “Padre Pino Puglisi” nasce nel 2000 ed è intitolato a Padre Pino Puglisi, parroco di Brancaccio presso la Chiesa di San Gaetano di cui sabato 25 maggio sarà celebrata la beatificazione. L’Istituto accoglie attualmente 18 classi di Scuola Secondaria di I grado.