borse_di_studio_a_sei_studenti_rom_premiati_oggi_a_cagliari_con_mille_euro-330-0-367563Borse di studio per sei ragazzi rom che frequentano le scuole superiori sarde.

Sono state consegnate questa mattina durante una cerimonia in aula consiliare a Cagliari a Milena Dragutinovic, istituto Niccolò Tommaseo a Cagliari, Susanna Halilovic, Merfina Selimovic e Teresa Sulejmanovic dell’alberghiero Gramsci di Monserrato, Sanela Marjanovic, Buonarotti di Guspini e Cristian Milanovic, Paglietti di Porto Torres.

IL RICONOSCIMENTO – Per ciascuno di loro mille euro per continuare negli studi: un incoraggiamento ad andare avanti.

L’iniziativa, questa è l’undicesima edizione, è promossa dalla Fondazione Anna Ruggiu in collaborazione con il comitato provinciale Unicef di Cagliari e con il contributo di Fondazione Banco di Sardegna. “Per noi la soddisfazione più grande- ha detto Rosella Onnis, comitato Unicef rivolta- sarebbe che i ragazzi andassero all’Università. Ci sono tanti rom laureati e affermati in Italia: il punto di partenza è l’istruzione”.

LE STORIE – Durante la consegna dei premi le insegnanti hanno raccontato le storie dei vincitori della borsa. Da quella di Teresa, punto di riferimento per i compagni, brava a scuola e negli stage: andrà in quinta all’Alberghiero, si diplomerà e avrà la qualifica di “tecnico di servizi della ristorazione”. E’ ha manifestato l’intenzione di continuare gli studi all’Università. Cristian, invece, di Porto Torres, ha un sogno: conquistare il diploma prima, la cittadinanza italiana poi. Per arruolarsi successivamente nella Marina. Durante la cerimonia è stato proiettato anche un frammento del film del regista Peter Marcias “Dimmi che destino avrò”.

da: www.unionesarda.it