VillasmiusLa scuola media di Villasimius scossa dal comportamento di un’insegnante di italiano che per tutto l’anno scolastico ha intimidito per non dire altro un’intera classe.

La professoressa è arrivata a dire ad un alunno, ”ti perseguiterò fino alla morte”. I genitori di questo ragazzo non si spiegavano  la paura che dimostrava al momento di andare a scuola, paura accompagnata da vomiti e altri vari sintomi. Ma l’insegnante ha fatto di meglio: un blog dove per tutto l’anno scolastico ha descritto le sue ”imprese” e dove ne ha per tutti, inclusi preside, sindaco e colleghe. Ecco alcuni brani dal blog dell’eroica insegnante: ”Tap…tap, una zampetta pelosa mi sveglia, è Frodo il mio criceto che mi ricorda che stamattina inizia il nuovo anno scolastico e che devo presenziare al collegio dei docenti..”. ”Arrivata a destinazione mi pippo 2 ore di collegio dei docenti. Non conosco nessuno e osservo. Riconosco già i miei nemici…. le maestre della materna e delle elementari sono leggere come una zuppa calda di cipolle il 15 di Agosto! Lo sparuto gruppo delle scuole medie se ne sta in disparte con l’aria sfavata e priva di qualsiasi entusiasmo.”
A fine riunione viene offerto un cocktail di benvenuto e la docente ha da dire che, ” L’ultima immagine che ho del mio primo giorno è quello della preside che gira con in mano una bottiglia dall’evidente contenuto alcolico. Frodo mi batte sulla spalla, qualsiasi cosa ci si aspetti, qui a Villamohito sanno come iniziare bene l’anno scolastico!”
Fin qui attacca i colleghi che nemmeno conosce, ma è molto più grave ciò che scrive dei suoi studenti, ” Quest’anno insegno italiano e storia nella prima A e storia e geografia nella seconda A. Partiamo dalla prima: 16 alunni, di cui 11 maschi esagitati e 5 entità di sesso femminile. E utilizzo ”esagitati” e ”entità” non a caso. Partiamo dagli animaletti di sesso maschile….caratteri mutevoli e variegati accomunati dal vuoto cosmico che alberga nelle loro scatole craniche….. questi 11 Bosoni di Higgs ( noti anche come particelle di Dio o particelle maledette!) sono presuntuosi, prepotenti, duri come la pietra, confusionari, recidivi, ribelli. In sintesi sarebbero da prendere a sberle ogni santo giorno!” “ Le 5 entità di sesso femminile, invece, sono l’esatto opposto: 5 manichini bloccati in una posizione che ricorda il rigor mortis, sempre zitte, ordinate a livello maniacale, timide, si esprimono con un filo di voce fastidioso e hanno la stessa vivacità di un piatto di sogliole servito dopo un semolino. Personalmente mi fanno paura, con quella loro aria persa nel vuoto, tipica di chi soffre di un disturbo di dissociazione della personalità, che in confronto la bambina dell’esorcista ha un ché di rassicurante. Dopo questa sintetica esamina è necessario cambiare strategia. E’ necessario essere gelidi, avere la lucidità di un serial killer, ”tenere botta” e trattenere gli istinti omicidi!”
La docente non risparmia nemmeno il Sindaco, ”Non so quale trauma si porti dietro dai tempi della scuola, ma voglio darle una rassicurazione: si rilassi signor Sindaco, nessuno di noi potrà bocciarla o rimandarla a Settembre. Da quanto ne so lei è al suo terzo e ultimo mandato. Ma se sentisse nostalgia, non si preoccupi….Qui ci sarà sempre un mohito per Lei e, all’occorrenza, una maniglia da lucidare gliela troveremo sempre… E senza pretendere da lei un rendimento elevato!!!”
I genitori dell’alunno che è stato più attaccato da questa docente si apprestano a trasferire il ragazzo in una scuola di Cagliari. Oggi è prevista una riunione fra genitori e il Sindaco per discutere su questo grave fatto. Per il resto non ci sono commenti sulle velleità letterarie e non solo di questa ”docente”.

 

da: www.castedduonline.it