Il 2019 sarà un anno molto importante per il reclutamento degli insegnanti. Tra graduatorie dei precedenti concorsi ancora da esaurire, l’atteso parere dell’adunanza Plenaria del Consiglio di Stato sui diplomati magistrale, ai nuovi concorsi.

Infanzia e primaria

E’ in corso di svolgimento il concorso straordinario non selettivo indetto con DDG n. 1456 del 7 novembre 2018. Dopo la costituzione delle commissioni orali, le prime prove orali potrebbero svolgersi a febbraio.

Nel frattempo è attesa la nuova decisione dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato alla richiesta dei diplomati magistrale con titolo conseguito entro l’a.s. 2001/02 di accesso alle Graduatorie ad esaurimento, da cui viene assegnato il 50% dei ruoli, fino al loro esaurimento.

L’effettiva partecipazione al concorso dipenderà anche da questa decisione, attesa per il 20 febbraio.

La graduatoria che scaturirà da questo concorso sarà regionale, utilizzabile dopo il periodo di validità delle graduatorie del concorso 2016.

Il Miur intanto ha già inviato al CSPI la bozza di decreto per il concorso ordinario selettivo per 10.183 posti.

La partecipazione sarà aperta a diplomati magistrale con titolo conseguito entro l’a.s. 2001/02 e laureati in Scienze della formazione primaria, indipendentemente dal servizio svolto.

Il concorso non sarà bandito in tutte le regioni, ma solo in quelle in cui le graduatorie del concorso 2016 sono già vuote o comunque avranno posti liberi nel biennio di vigenza delle nuove graduatorie.

Anche in questo caso la graduatoria sarà regionale.

Scuola secondaria di I e II grado

Le modifiche saranno inserite nella Legge di Bilancio 2019.

Si svolgerà un solo concorso (abolito quello per i docenti con 3 anni di servizio negli ultimi otto).

Dovrebbe essere bandito entro il 2019.

I requisiti di accesso

  • laurea idonea all’insegnamento + 24 CFU in discipline  antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche.
  • oppure abilitazione
  • docenti con 36 mesi di servizio potranno partecipare per la classe di concorso per cui avranno almeno un anno di servizio,  saranno esentati dal conseguimento dei 24 CFU e avranno una riserva di posti del 10%.

Le graduatorie di merito saranno regionali e i docenti assunti avranno un vincolo di 4 anni nella scuola in cui si supera l’anno di formazione (1+4)

Leggi tutto sui requisiti

Tfa specializzazione sostegno

Nei primi mesi del 2019 è atteso anche il corso di sostegno.

Per quanto riguarda i requisiti di accesso leggi  TFA sostegno, requisiti scuola secondaria primo e secondo grado

Concorso DSGA e Concorso Dirigenti Scolastici

Gli altri concorsi previsti per la scuola sono il concorso DSGA il cui decreto è atteso oggi 28 dicembre e il Concorso Dirigenti Scolastici, che giungerà a completamento nel 2019.

 

da: www.orizzontescuola.it

LINK