Consiglio Regionale«I software installati attualmente sui computer delle lavagne interattive multimediali fornite alle scuole,

nell’ambito del progetto ‘Sardegna digitale’ non sono compatibili con gli standard necessari perché possano usarli anche le persone con difficoltà visive o fisico-motorie». Lo sostiene il capogruppo del Pd in Consiglio regionale Gianpaolo Diana

«Il progetto sulla Scuola digitale è certamente meritevole – continua Diana – e non può, a maggior ragione, non considerare l’’acquisto anche di tutti quegli strumenti operativi, come lettori di schermo e tastiere, indispensabili per la formazione degli alunni con disabilità visiva o motoria».

Al presidente della Regione, Ugo Cappellacci, è stata quindi recapitata una richiesta perché trovi le risorse necessarie ad abbattere le «barriere architettoniche che escludono dalle attività scolastiche un consistente numero di alunni con disabilità»

 

da: www.sassarinotizie.com