L’Onorevole Luigi Gallo è intervenuto alla Camera dei Deputati sulla formazione tecnologica in ambito scolastico, in seguito ad una mozione presentata dal M5S .

Gallo (M5S): alfabetizzazione digitale per formare cittadini attivi

L’Onorevole evidenzia innanzitutto cosa si intende per alfabetizzazione digitale, ossia il fatto che il cittadino deve far valere i propri diritti in rete.

L’alfabetizzazione digitale, prosegue Gallo, rende il cittadino consapevole, attivo e libero.

Innovazione didattica e digitale: valorizzare quanto è stato già fatto

L’On. Gallo afferma poi che è necessario valorizzare le esperienze e le scuole che già si distinguono riguardo all’innovazione didattica e digitale, come ad esempio la rete scuola senza zaino.

Da valorizzare anche l’esperienza dell’Indire che ha “mappato” le scuole e le esperienze innovative dal punto di vista didattico e tecnologico, quali le “avanguardie educative ”

Innovazione didattica e digitale: necessaria la formazione

L’Onorevole, infine, ha sottolineato la necessità della formazione dei docenti, in quanto avere la scuola piena di strumenti tecnologici serve a ben poco, se poi si prosegue con la didattica tradizionale.

Al riguardo ha ricordato la misura approvata con la legge di bilancio 2019: il distacco di 120 docenti che costituiranno équipe formative territoriali che avranno il compito di promuovere progetti di innovazione didattica e digitale nelle scuole.

I 12o docenti permetteranno di avere 6 coordinatori digitali.

Le summenzionate équipe, precisiamo noi, avranno il compito di garantire la diffusione delle azioni legate al Piano Nazionale per la Scuola Digitale e promuovere azioni di formazione del personale docente e di potenziamento delle competenze degli studenti sulle metodologie didattiche innovative.

Il video:

da: www.orizzontescuola.it