Il 33 per cento dei giovani sardi abbandona il percorso scolastico, sono 6mila negli ultimi cinque anni.

Ci sono due dati e sono entrambi da record: il primo dice che un ragazzo sardo su tre lascia la scuola prima di ottenere un titolo di studio, il secondo riduce la percentuale a poco più di uno su cinque. In entrambi i casi il confronto con le altre regioni è avvilente: la Sardegna è prima nella classifica nazionale della dispersione scolastica.

Nel dossier Tutto scuola “Scuola colabrodo” l’isola è prima con il 33% di abbandoni, 4 punti in più della Campania che si attesta al 29,2% e più del doppio rispetto all’Umbria, dove la dispersione riguarda il 16,1% degli studenti.

La media nazionale è del 24,7%: complessivamente si traduce in oltre 150mila studenti delle scuole superiori che hanno mollato libri e zainetti negli ultimi cinque anni. Tra questi, circa 6mila sono sardi.

di Silvia Sanna

da: www.lanuovasardegna.it

LINK