Al via da questo pomeriggio, con l’accoglienza degli studenti diversamente abili, le fasi nazionali di Cad Paralympics 2019 che si svolgono all’Istituto d’Istruzione Superiore ‘Michele Giua’di Cagliari e Assemini. Da oggi dunque fino al venerdì 17 maggio, alla VI edizione della manifestazione, parteciperanno circa 30 studenti studenti con diverse abilità provenienti dalle Scuole Superiori di sei regioni d’Italia.

Saranno tre giornate all’insegna dell’inclusione, condivisione, divertimento e gare di disegno con Cad dove i “ragazzi speciali” verranno supportati dai loro tutor e accolti dagli studenti del “Giua”. Alla VI Edizione di Cad Paralympics partecipano 11 ragazzi per il Livello 1 e 17 per il Livello 2, che sono accompagnati dai loro rispettivi tutor e docenti.

“Anche quest’anno l’istituto Giua di Cagliari Assemini sarà la sede delle Cad Paralympics, una straordinaria opportunità formativa per circa 30 studenti speciali accompagnati dai loro docenti e compagni tutor provenienti da ben 6 regioni italiane”, spiega la responsabile dell’evento, la professoressa Maria Jose Mereu.

“I ragazzi, il 16 maggio, sfideranno i nostri studenti sardi cimentandosi in una competizione dove la creazione di un disegno dovrà essere realizzata attraverso il software cad. Per i nostri ospiti – prosegue la Mereu – abbiamo anche organizzato una serie si attività di intrattenimento culturale e ludico con visite guidate ad alcune aziende ceramiste e del sughero di Assemini e al centro storico di Cagliari: conosceranno meglio il nostro territorio e la nostra meravigliosa città diventando testimonial delle sue straordinarie bellezze”. La Mereu, artefice e mente creativa dell’ iniziativa, giunta alla VI Edizione, è coadiuvata “da un team di ottimi colleghi, e -tiene a sottolineare -, il progetto promuove nei ragazzi inclusione e solidarietà, impegno ad affrontare la sfida con responsabilità ed entusiasmo”.

Il team della Mereu è composto da Manuela Caddeo, Grazia Lorella Scapin, Fabrizio Cadeddu, Enrico Erdas, Ruggero Sanna, Andrea Floris, Gianni Ceccarini ed Efisio Pilia, con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna, Comune di Assemini, Collegio Provinciale Geometri e Geometri Laureati di Cagliari.

da: www.cagliaripad.it

LINK