tedxchange-logoCi sarà spazio per la scuola digitale, per il programma della Next Web Conference

e per gli spunti del TEDxChange della Bill & Melinda Gates Foundation.

Si parte martedì a Cagliari per la prima e unica tappa sarda dello Startup Revolutionary Road Tour. Mercoledì sarà la volta, sempre all’interno dello stesso contesto di un workshop organizzato da dPixel Microsoft Lab e giovedì delloscouting delle idee di startup.

A Milano mercoledì è il giorno della finale di S2P – Switch2Product, competizione organizzata dal Politecnico di Milano per far emergere e premiare le idee che possono portare allo sviluppo di prodotti o servizi ad alto contenuto tecnologico o dal design innovativo. In calendario l’annuncio dei nomi dei vincitori e l’intervento del progetto che si è aggiudicato l’edizione 2012: Secondary Impact Attenuator, componente per favorire la sicurezza negli impatti frontali, degli studenti di Ingegneria Aerospaziale Joyce Adriano Losi, Alberto Grosso e Cristian Herghelegiu. Per la prima volta quest’anno il concorso ha aperto le porte anche alle realtà esterne all’ateneo.

Sempre mercoledì, a Seattle avrà luogo il TEDxChange, evento organizzato dalla fondazione di Bill Gates e della moglie Melinda. Gli interventi dell’edizione 2013, che verrà trasmessa in diretta streaming a The HUB Milano a partire dalle 17, si snoderanno intorno al concetto di Positive Disruption. Una rottura che viene vista come punto di partenza del cambiamento, come sfida con il passato e ricerca di soluzioni per le criticità in materia di salute e sviluppo. Si parlerà di religione e modernità con la teologa Cathleen Kaveny e della necessità di puntare sulle donne con Halimatou Hima della Kennedy School of Government. Il giornalista Roger Thurow si soffermerà sulle novità del settore agricolo e il vice direttore del Georgetown University’s Center for Social Impact Communication Julie Dixon dirà la sua sul mutamento sociale. Spazio anche all’artista nigeriano David Fasanya (qui il video della sua ultima performance).

Giovedì a Milano si analizzerà il mercato dei Big Data, destinato – secondo IDC – a toccare quota 16,9 miliardi di dollari nel 2015 dai 3,2 del 2010. Prenderanno la parola, fra gli altri, l’amministratore delegato di EMC – realtà che organizza l’evento – Marco Fanizzi, Luigi Curini, Stefano Iacus e Irina Iasinovschi del progetto dell’Università di Milano Voices from the Blogs e il fondatore di Hagakure Marco Massarotto.

A Roma, è ancora giovedì, verrà invece tolto il velo alla joint venture tra l’Università Luiss e l’incubatore ENLABS: La Fabbrica delle startup. In occasione della presentazione, verrà data la parola a cinque delle giovani realtà coinvolte nel progetto. Tornando a Milano, l’acceleratore NOOSALAB ragionerà su come creare valore nell’era digitale. Il capoluogo lombardo ospiterà anche l’intervento del policy maker Geoff Mulgan, Ceo del National Endowment for Science, Technology and the Arts (Nesta), e il meetup organizzato da Talent Garden Milano con, in collegamento da Amsterdam, l’intervento  Patrick de Laive, il co-fondatore di The Next Web che presenterà il programma della The Next Web Conference (25 – 26 aprile).

Venerdì ci si sposta a Bergamo per la due giorni organizzata dal  Centro Studi ImparaDigitale. Tablet School, questo il titolo dell’appuntamento, darà la parola agli studenti, che potranno porre i loro quesiti a docenti ed esperti del settore e mostrare la loro esperienza con le tecnologie didattiche, e offrirà supporto e formazione agli insegnanti. A Milano, in serata, si festeggerà il terzo compleanno di The HUB. Sabato Firenze aprirà le porte alle startup in occasione di Startup Saturday.

MARTINA PENNISI

da: www.chefuturo.it