/, Editoria, Insegnanti/L’apprendimento non si ferma alle 14:30:

L’apprendimento non si ferma alle 14:30:

Yoga and artQuattro ragioni per cui tutti i docenti dovrebbero avere un proprio blog…

Nell’era delle nuove tecnologie, in cui tantissimi corsi organizzati hanno cercato di alfabetizzare anche i docenti più restii, sarebbe bene cedere e munirsi di un proprio blog personale. Per quale ragione? Di seguito quattro motivazioni.

  1. I blog sono aperti tutta la notte – Con un blog creato da ciascun docente, tutti gli  studenti hanno accesso a qualsiasi ora agli strumenti utili per l’apprendimento. Gli insegnanti possono caricare materiali didattici in modo che gli studenti possano utilizzarli direttamente da casa. Gli strumenti possono consistere in guide di studio, appunti delle lezioni svolte in classe, test, schede descrittive , etc, che possono essere rapidamente e facilmente pubblicati su un blog.
  2. Vengono chiarite le aspettative di apprendimento – Gli insegnanti possono pubblicare lezioni sui loro blog di classe utilizzando una vasta gamma di applicazioni free. Infatti, utilizzando opportuni software, possono creare e condividere videolezioni, facendo sì che le aspettative di apprendimento siano più chiare anche a chi volesse aiutare i propri figli a casa.
  3. Si rende felice la natura – Ogni blog di classe è ecologico. Gli insegnanti possono evitare di sprecare carta per le fotocopie, inviando direttamente a casa i documenti più importanti.  Potrebbe essere interessante organizzare un’iniziativa nelle varie classi dal nome “Vuoi salvare un albero? Apri un blog di classe!
  4. Si possono effettuare tante scelte – Sono disponibili diversi servizi di blogging gratuiti e applicazioni dedicate alla didattica. WordPress, Tumblr, Blogger e LiveJournal sono solo alcune delle opzioni più popolari a disposizione degli insegnanti.

 

da: www.dida.orizzontescuola.it

By |2018-04-25T21:22:22+00:00Aprile 4th, 2013|Didattica, Editoria, Insegnanti|0 Comments

About the Author:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.