/Famiglia

Tra le migliori scuole superiori d’Italia anche il Dettori, il Pacinotti e il Martini di Cagliari

La Fondazione Agnelli stila “Eduscopio”, una lista online dei migliori (e peggiori) istituti di ogni provincia d’Italia. Il Dettori, il Pacinotti e il Martini, rispettivamente liceo Classico, Scientifico e istituto Tecnico Economico di Cagliari, ci sono anche loro nella classifica dei migliori istituti stilata dalla Fondazione Agnelli (e che prende il nome di Eduscopio). La lista può tornare utile ai 13enni e 14enni che in questo periodo – trascinati dai genitori – visitano le scuole della loro città alla ricerca della scuola superiore che faccia al caso loro (le iscrizioni infatti sono state anticipate dal 7 al 31 gennaio 2019, ed è arrivato il momento di scegliere). […]

By |2018-11-09T17:43:26+00:00novembre 9th, 2018|Cagliari, Didattica, Eventi, Famiglia, Insegnanti, News, Scuole, Studenti|0 Comments

Scuola, anticipate le date per le iscrizioni: al via da metà gennaio

Scuola, anticipate le date per le iscrizioni: al via da metà gennaio. C’è tempo dal 7 al 31 gennaio prossimi per i genitori che devono iscrivere a scuola, per l’anno scolastico 2019/2020, i proprio figli. Tempi anticipati, dunque, rispetto alle passate iscrizioni, che si erano svolte a partire dalla metà di gennaio e fino ai primi di febbraio. La circolare con tutte le informazioni utili da dare alle famiglie è stata inviata oggi alle scuole. Le iscrizioni online Le iscrizioni alla scuola primaria e secondaria partiranno, attraverso una procedura online, dalle ore 8 del 7 gennaio e saranno possibili fino alle 20 del 31 gennaio 2019. Ma già a partire dalle 9.00 [...]

By |2018-11-09T17:39:25+00:00novembre 9th, 2018|Didattica, Famiglia, Insegnanti, MIUR, News, Studenti|0 Comments

Scuola, quella italiana è inclusiva. Ma per i ragazzi svantaggiati è sempre più dura

Il nostro sistema scolastico si piazza in posizioni alte nel report dell’Unicef sulle disuguaglianze educative, più di Francia e Germania. Lo studio analizza però come vivere in un Paese ricco non garantisca un accesso equo all’istruzione di qualità. La scuola italiana attenua le disuguaglianze di partenza dei propri alunni più di quanto non riescano a fare Francia e Germania e la maggior parte dei Paesi ricchi del pianeta. La buona notizia arriva dalla Report Card, il rapporto realizzato, e pubblicato ieri, dal Centro di ricerca Innocenti dell’Unicef. “Partire svantaggiati: le disuguaglianze educative tra i bambini dei paesi ricchi”, il titolo del rapporto che indaga la situazione in tre livelli scolastici: scuola [...]

By |2018-11-06T09:06:49+00:00novembre 6th, 2018|Didattica, Famiglia, Formazione, Insegnanti, MIUR, News, Politica, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

Il commento di Gabriele Uras: “L’ascensore sociale”

“Gli ascensori ci sono ancora, ma tra di essi manca (quasi del tutto) la scuola”. Pubblichiamo oggi la riflessione di Gabriele Uras sulla situazione della scuola in Italia. Il docente spiega come questa istituzione non ricopra più il ruolo di ascensore sociale diversamente da quanto accadeva in passato. *** La scuola non è più un ascensore sociale. Sociologi, pedagogisti, politici lo dicono da tempo e con qualche rammarico, anche sulla scorta di ricerche sempre più accurate sul rapporto tra mobilità sociale e organizzazione dei sistemi scolastici. La nostra comune esperienza ce lo conferma, ma la storia ci insegna che non sempre è stato così. In un geroglifico dell’antico Egitto si [...]

Per un tuffo nel passato è sufficiente tornare a scuola: serve una svolta!

Qualcuno li definisce “millennials”, altri li identificano come la “generazione Z”, parliamo dei ragazzi e delle ragazze nati dopo il 2000, quelli che  partecipano ai flashmob, che conoscono i più importanti  youtuber e  fashion blogger, che consumano online, quelli, cioè,  nati in piena rivoluzione digitale, pur essendo stati costretti a vivere durante una grande crisi economica. Nelle scorse settimane hanno manifestato, anche a Salerno, contro una politica che trascura il settore istruzione, la nostra Nazione è, non a caso, agli ultimissimi posti, in Europa, per gli investimenti in questo settore. Non stiamo quindi a contraddire i nostri studenti, i dati sono sotto gli occhi di tutti, anzi vogliamo proprio mettere in [...]

Vuoi donare un libro per creare la biblioteca della scuola più vicina? Ecco come fare

Compra un libro e donalo a una scuola: servirà per creare la biblioteca per gli alunni. #IoLeggoPerché è il nome della campagna (attiva fino al 28 ottobre) che con un semplice gesto può contribuire a diffondere la cultura tra i giovani. E, magari, porterà qualche meno giovane a (ri)frequentare quei bei posti che si chiamano librerie. Il meccanismo è semplice: nelle librerie aderenti all'iniziativa (l'elenco è sul sito www.ioleggoperche.it) è possibile acquistare un qualunque testo, firmare una dedica e lasciarlo in dono a uno delle decine di istituti che hanno aderito in tutta la Sardegna. Gli editori, a loro volta, contribuiranno con un numero di testi pari alla donazione nazionale [...]

Scuola, a Selargius si paga per saltare la fila ai colloqui con i professori

Quando viaggiate in aereo e con il biglietto acquistate anche l’opzione di imbarco prioritario, state pagando un extra per poter saltare la fila. Un servizio aggiuntivo che la compagnia aerea vi offre ad un certo prezzo. Ma se un servizio simile vi venisse offerto, a pagamento, dalla scuola dei vostri figli? Se grazie al pagamento di una quota annuale vi venisse data la possibilità di evitare le file ai colloqui con i professori, quanto sareste disposti a spendere? Alcune scuole di Selargius () hanno sperimentato durante lo scorso anno scolastico, un sistema computerizzato di gestione dei colloqui. Attraverso un’app, i genitori iscritti al servizio, possono prenotare i colloqui con gli [...]

By |2018-10-15T11:17:15+00:00ottobre 15th, 2018|Cagliari, Didattica, Eventi, Famiglia, Insegnanti, MIUR, News, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

Scuola, trasferimenti bloccati per i docenti: 5 anni obbligatori nella regione di assunzione

Prendere una cattedra e impegnarsi a tenerla per almeno 5 anni, potrebbe essere questa la misura adottata dal Parlamento per mettere un freno alle richieste di trasferimento dei docenti che, ogni anno, usufruiscono della mobilità per tornare a casa. Sono decine di migliaia gli insegnanti della scuola italiana trasferitisi da una regione all’altra per lavorare. Soprattutto si tratta di docenti delle regioni meridionali che, assunti al Nord, cercano appena possibile di rientrare. Lasciando però scoperte altrettante cattedre nelle scuole del Nord. Un problema che finora non ha trovato soluzione, a cui sta lavorando da tempo però il comparto scuola della Lega. La chiave, secondo il senatore Mario Pittoni, attuale presidente [...]

By |2018-10-12T15:08:20+00:00ottobre 12th, 2018|Didattica, Famiglia, Insegnanti, Leggi, MIUR, News, Politica, Scuole|0 Comments

Insegnante di sostegno per bambini vivaci: dove andrà a finire la scuola?

Sono un nonno di un bel e vivace nipotino di 7 anni che frequenta la seconda elementare. Io sono un perito tecnico informatico in pensione e mio figlio, padre di mio nipote, è un’avvocato civilista. Il bimbo è vivace e a volte tremendo nel senso che non ascolta, si distrae, sta poco fermo e vuole spesso giocare con i videogames, usa il cellulare o il Tablet. I genitori hanno ristretto l’utilizzo di questi strumenti al massimo. Già’ dalla prima elementare 2017 la maestra ha iniziato a lamentarsi per la vivacità del bambino sino ad oggi 2018 seconda e penso per in irrequietezza del bambino sino ad oggi 2018 seconda elementare [...]

By |2018-10-12T14:58:41+00:00ottobre 12th, 2018|Didattica, Famiglia, Insegnanti, News, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

Scuola, chat di classe «perditempo»? Il Comune di Ravenna stila vademecum

Obiettivo? Evitare stress e ansia legate alle conversazioni con altri genitori su WhatsApp. Previsti anche dei facilitatori:moderatori che riescano a indirizzare il gruppo. Evitare «pettegolezzi virtuali», non esprimere giudizi o commenti su bambini e insegnanti, incontrarsi di persona in caso di polemiche: a volte nelle chat di gruppo di classe, tra genitori e insegnanti, il buonsenso non basta e così una proposta di galateo digitale arriva direttamente «dall’alto». Ci ha pensato il Comune di Ravenna che ha proposto un vademecum ad hoc per i gruppi di messaggistica istantanea dei genitori di bimbi nelle scuole per l’infanzia. Lo strumento, un elenco di buone pratiche, sarà presentato a partire da questa settimana [...]

By |2018-10-12T14:53:44+00:00ottobre 12th, 2018|Didattica, Eventi, Famiglia, Insegnanti, News, Recensioni, Studenti, Tecnologia|0 Comments