/Tag: Garante Privacy

Scuola: dai baci alle minigonne, tutto è vietato

Dai baci fra compagni alle minigonne, arriva un giro di vite negli istituti scolastici: ecco tutti i comportamenti che sono stati vietati nelle classi. Abiti provocanti, baci, sigarette, tablet, cellulari e molto altro: ecco la lunga lista dei divieti che riguardano i più giovani all’interno della scuola. Una serie di limitazioni necessarie per bloccare distrazioni, frenare comportamenti scoretti e favorire un decoro generale, oltre a preservare il benessere e tutelare la privacy dei singoli alunni. Regole, disposizioni generali e indicazioni che possono sembrare strane e anomale, ma che vengono attuate per favorire un ambiente equilibrato e rispettoso dei singoli frequentatori. Spesso sono gli stessi istituiti a implementare queste linee guida, applicandole in base alle [...]

By |2018-05-11T09:58:14+00:00maggio 11th, 2018|Didattica, Famiglia, Formazione, Insegnanti, Leggi, Politica, Scuole, Studenti|0 Comments

Sì al cellulare in classe. E attenzione alle chat.

Il Garante della privacy a stilare un manualetto dove spiega come vanno usate le nuove tecnologie a scuola: tablet e smartphone possono essere usati, ma con cautela. Registrare la lezione? Si pu, ma poi non la si pu pubblicare on line. Attenzione anche a cosa pubblica la scuola sul suo sito I telefoni cellulari, cos come tutti gli apparecchi che sono in grado di registrare suoni e immagini, possono essere usati a scuola, ma solo per fini personali e senza ledere i diritti e le libert delle persone coinvolte. Lo stabilisce il Garante della privacy in un vademecum stilato per spiegare quali regole seguire in classe per evitare che gli [...]

By |2018-04-25T21:26:37+00:00novembre 11th, 2016|Didattica, Eventi, Leggi, MIUR, Recensioni, Scuole, Studenti, Tecnologia|0 Comments

La scuola può vietare l’uso di cellulari e tablet?

Smartphone e tablet accesi solo fuori dall’istituto scolastico o rigorosamente spenti; vietata la pubblicazione su internet di foto. Se la scuola lo impone, cellulari, smartphone e tablet vanno tenuti spenti durante l’orario scolastico o, comunque, durante il tempo in cui gli alunni si trovano dentro i cancelli dell’istituto. Non si può, però, vietare ai giovani di portare nello zaino o in tasca i nuovi strumenti tecnologici, spesso necessari per la loro sicurezza e per comunicare con le proprie famiglie in caso di necessità. Dunque, l’insegnante non può sequestrare il telefonino se questo è in modalità “aereo”. A fare il punto della questione è il Garante della Privacy in una guida [...]

Scuola, ipotesi Grande fratello in un asilo di Bari: “I genitori guarderanno i figli con una webcam”

Fa discutere l’idea dell’istituto comprensivo Duse: permettere a mamme a papà di scaricare un’app e collegarsi per trenta secondi al giorno con una videocamera piazzata in aula per vedere il proprio piccolo. Il progetto è al vaglio del Garante per la privacy. Il dirigente: “Non va ad inficiare la libertà di insegnamento. Vogliamo combattere i timori, mostrare che offriamo un servizio d’eccellenza”. […]

Impronta digitale per entrare in classe

In una scuola media di Bari gli studenti potranno entrare solo usando la propria impronta digitale. A partire dal prossimo mese di settembre l’ingresso degli studenti di una scuola media barese sarà rigorosamente controllato mediante il rilascio dell’impronta digitale, come in una delle migliori spy storie di 007. L’idea è del preside che evidentemente ama molto la tecnologia e pensa che in questo modo si possa tenere sotto controllo la presenza a scuola dei giovani studenti. Va tutto bene (forse), ma la questione potrebbe complicarsi perchè a dire il vero è da almeno una decina di anni che il Garante della Privacy si è espresso in materia di controlli mediante [...]

Registro elettronico. E’ il prof che rischia se non c’è linea a scuola? Cosa fare?

Registro elettronico, questo sconosciuto. Una diffida elaborata dai COBAS mette a nudo i rischi dei docenti legati alla mancata compilazione. Innanzitutto ribadiamo che l’adozione del registro elettronico è ancora facoltativa e diventerà obbligatorio allorquando sarà approvato dal Garante per la Privacy il piano di dematerializzazione. Ovviamente, in caso di delibera da parte del Collegio docenti, l’adozione del registro elettronico è obbligatoria. Ma cosa accade in caso di malfunzionamenti? Intanto, i Cobas ricordano che sia il registro di classe che quello del professore rientrano nel novero degli atti pubblici ai fini della legge penale (V Sezione Penale della Corte di Cassazione: 12726/2000; 6138/2001; 714/2010), e che pertanto il docente nella compilazione dei detti [...]

By |2018-04-25T21:17:24+00:00dicembre 10th, 2014|Didattica, Insegnanti, Leggi, MIUR, Registro Elettronico, Scuole|0 Comments