Tablet a scuola al posto dei libri: ecco come viene dimezzata la spesa per le famiglie

Tablet al posto dei libri e spese dimezzate per le famiglie. Non è senz’altro una novità, ma in poche scuole questa realtà pare essere così radicata. Come alla scuola media “Mattarella” di Modena, dove nelle classi il tablet è ormai lo strumento su cui si fonda la didattica. Come riporta Il Fatto Quotidiano, secondo i dati emersi dalle rilevazioni in corso dell’Osservatorio Scuola Digitale su un campione di 3.500 scuole, il 97% degli edifici scolastici è connesso ad Internet per la didattica con connessione buona, ma solo il 54% delle aule risulta avere una strumentazione adeguata alla didattica digitale e si fermano al 50% le scuole che promuovono l’utilizzo di strumenti digitali personali in classe, il cosiddetto Byod (Bring Your Own Device). […]

Quando i libri (scolastici) rovinano gli studenti

Straordinaria editoria scolastica: aprile è il mese in cui i rappresentanti vanno all’assalto dei docenti per le adozioni. E’ cultura? No, distruzione. Aprile è il più crudele dei mesi anche per i rappresentati dell’editoria scolastica: dopo febbraio e marzo passati a recapitare quintali di volumi in tutte le scuole di tutti gli ordini e gradi, arrivano con le loro auto familiari, vuote questa volta, o tutt’al più con qualche piccola aggiunta che eventualmente può essere richiesta da qualche professore. Ecco, adesso, nell’aprile crudele, tornano da loro, controllano sugli scaffali che i libri che hanno lasciato siano almeno stati scartati, salutano cortesemente e chiedono come va, se hanno guardato quei volumi [...]

L’analogico si rifiuta di morire

Mi rendo conto che di questi tempi tutti hanno un disperato bisogno di buone notizie, ma l’entusiasmo con il quale è stato accolto il ritorno del Nokia 3310 (sapete tutti di che parlo: quel mattoncino di plastica con 12 tasti e uno schermo che non si rompeva che è stato l’icona di un’epoca) mi ha comunque sorpreso. In parte, senza dubbio, è stata una questione di nostalgia. Ma è stato anche perché il 3310 “funzionava”. Oggi lo sentiamo dire così spesso, a proposito di qualche vecchio prodotto della tecnologia, che è facile dimenticare quanto sia insolito: perché mai dovrebbe esserci un mercato di gadget che non funzionano? Eppure in molti [...]

Un semplice calcolo spiega perché Amazon non alzerà mai i prezzi e non farà utili

Amazon sta conquistando il mondo. E per farlo è disposta a non aumentare i prezzi e a non fare utili (almeno con la divisione retail). Anche perché non ne avrebbe alcuna convenienza. Insomma chi pensa che prima o poi il colosso dell’ecommerce farà concorrenza leale ai negozi fisici smettendo di vendere sottocosto e alzando i prezzi sbaglia. Il gigante americano fondato da Jeff Bezos non ha alcun interesse a guadagnare dalle vendite: per sopravvivere bastano e avanzano i margini garantiti dai servizi cloud (in sostanza la rendita dell’affitto di server online). Tradotto: chi non vuole venire spazzato via deve prendere in mano il suo destino e soprattutto la sua strategie [...]

Il circolo vizioso dell’editoria libraria

Di tanto in tanto qualcuno prova a spiegare come mai in Italia, paese in cui tutti si lamentano del fatto che si leggono pochi libri e che ci sono pochi lettori, poi si pubblichino ogni anno così tanti libri nuovi. Ci ha provato di recente Andrea Coccia, con questo articolo su Linkiesta, ma sbaglia anche lui: è vero il contrario di quello che scrive l’autore dell’articolo, non è la sovrapproduzione ad alimentare il vortice delle rese, è invece il meccanismo delle rese ad alimentare la proliferazione dei nuovi titoli. E il digitale non c’entra niente (se aumento l’offerta digitale non faccio del male a nessuno: non distruggo carta, non inquino, [...]

Liceali e «lavoro» a scuola Come sta funzionando?

Laboratori di analisi, musei, banche, studi legali Le «ore del fare» sono diventate obbligatorie e gli istituti si organizzano. Gli esempi da seguire. Ore 8. Marco, 16 anni, zaino in spalla, entra all’Istituto superiore di sanità: oggi in laboratorio studierà la risposta immunitaria ai batteri respiratori. Paola si prepara per il turno alla mensa Caritas di Ostia. Ettore accompagnerà un gruppo di turisti stranieri a scoprire i Mantegna e i Tiepolo al Museo Poldi Pezzoli di Milano. Martina immagina la start up che dovrà realizzare con i tutor di Banca Intesa, nelle due settimane di affiancamento. Siamo nell’ambito della Buona Scuola e di una delle sue novità più dirompenti: l’alternanza [...]

Scuola, scarsissima l’offerta per l’aggiornamento degli insegnanti

È partita la Carta del docente online, ma spendere i 500 euro previsti non sarà facile, almeno per i primi giorni. Pochi gli esercenti (librerie, rivenditori di materiale informatico), i cinema e i teatri che si sono accreditati. La parte del leone per ora la fanno enti di formazione e istituti statali. Con oltre un giorno di ritardo, parte la Carta del docente online. Ma è un mezza delusione per quasi 750mila docenti. Il portale per acquistare corsi di aggiornamento, libri, biglietti del cinema e del teatro, software e hardware doveva partire mercoledì ma la sua apertura è stata posticipata a ieri a mezzogiorno circa. E chi si illudeva che [...]

By |2018-04-25T21:26:27+00:00Dicembre 2nd, 2016|AIE, Didattica, eBook, Editoria, Eventi, Famiglia, Insegnanti, MIUR, News, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

Gli zaini troppo pesanti? Ecco i chiarimenti del Ministero

E’ una delle critiche che muovono sempre i genitori verso la scuola, chiedendo il perché di tanto peso esagerato nelle spalle degli studenti. Ebbene, in merito a questo argomento, nel 2009 il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e il Ministero del lavoro, salute e politiche sociali hanno inviato agli assessorati scolastici regionali e a tutti i dirigenti scolastici, le raccomandazioni del Consiglio Superiore di Sanità. Il problema degli zaini pesantissimi, affligge per lo più gli studenti di scuola media e superiore, anche se esistono molti casi di “superzaini” di alunni della scuola primaria. Ecco i chiarimenti in merito, preso dal documento ufficiale del 2009 (CLICCA QUI) […]

By |2018-04-25T21:26:34+00:00Novembre 22nd, 2016|Didattica, eBook, Editoria, Eventi, Famiglia, Insegnanti, MIUR, News, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

Scuola, novità formazione obbligatoria docenti, PNSD: informatica per tutti gli insegnanti

Ultime notizie scuola, giovedì 6 ottobre 2016: formazione obbligatoria docenti e le novità contenute nel PNSD. Sta già facendo parecchio discutere ilpiano per la formazione obbligatoria dei docenti all’indomani della presentazione ufficiale da parte del ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini. In particolar modo, tra le novità più rilevanti citiamo le competenze digitali e i nuovi ambienti per l’apprendimento. Formazione obbligatoria e PNSD: informatica per tutti i docenti, ultime notizie scuola, giovedì 6 ottobre 2016 Come pubblicato dal sito specializzatoOrizzonte #Scuola, tutti i docentisaranno interessati da una massiccia formazione in campo informatico: per trentatremila docenti della scuola primaria e secondaria di primo grado, il #Miur ha previsto una formazione ad hoc che [...]

Nelle scuole italiane che resistono e innovano

Quando sono andata all’Open day della scuola di mia figlia, quella specie di visita guidata che gli istituti organizzano per far sì che i genitori valutino bene la scuola in cui rinchiuderanno i loro pargoli per cinque anni, mi sono ricordata di quello che scriveva Natalia Ginzburg nelle Piccole virtù (1962), a proposito del successo e dell’insuccesso scolastico dei nostri bambini. E ho pensato che in fondo in questi Open day siamo noi genitori a scegliere la scuola che ci piace di più, e a volte è una scelta puramente estetica. I bambini all’Open day sono distratti e, anche se talvolta sono organizzati giochi e “lavoretti” per intrattenerli, di solito [...]