Estero

/Estero

ROUNDUP: può iniziare la scuola di patto digital

I miliardi per la digitalizzazione delle scuole possono circolare: il ministro federale dell’Istruzione Anja Karliczek (CDU) ha firmato giovedì a Berlino il necessario accordo amministrativo tra governo federale e paesi. La “scuola del patto digitale” potrebbe entrare in vigore venerdì, ha affermato il suo ministero. I paesi sono felici che inizi. Criticato il FDP. Nei prossimi anni, le scuole in Germania potranno richiamare più di cinque miliardi di euro per creare WLAN di proprietà scolastica, acquistare tablet interattivi, i cosiddetti smartboard, o acquistare tablet. Il denaro è anche destinato all’ulteriore formazione degli insegnanti affinché possano utilizzare i nuovi materiali didattici digitali. “È fatto”, ha detto Karliczek alla cerimonia della firma. Spera che le prime scuole [...]

By |2019-05-17T07:18:43+00:00Maggio 17th, 2019|Didattica, Estero, Formazione, Insegnanti, News, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

Non solo a scuola: la Cina vieta l’uso di smartphone e tablet anche all’università

A scuola il cellulare è vietato in molti Paesi europei ma all’università è un po’ difficile mettere dei limiti a ragazzi e professori. Dall’altra parte del mondo, però, in Cina non la pensano così. E infatti le autorità provinciali dello Jiangxi hanno preso una posizione forte contro smartphone e tablet, vietandone l’uso nelle aule universitarie a meno che non sia richiesto dalle attività didattiche. Agli studenti non sarà più permesso portare questi strumenti in aula a meno di richieste specifiche. […]

Storia delle edizioni Bakame, pioniere della letteratura per l’infanzia in Rwanda

Nel momento in cui il Paese doveva riprendere a vivere dopo il genocidio, Agnès Gyr-Ukunda ha dato vita a una casa editrice: “I bambini avevano perso tutto, il nostro obiettivo era ridare loro un sorriso”. In questi giorni le celebrazioni a Kigali per i 25 anni della strage. “Nel 1995 non c’era più niente. Tutto il Paese era a terra. Ho pensato che avrei potuto aiutare i bambini che non avevano più una famiglia, che avevano perso tutto, portando loro dei libri. La casa editrice è nata per questo, per ridare a quei bambini un sorriso e la gioia di vivere”. Agnès Gyr-Ukunda è la fondatrice delle edizioni Bakame, pioniere [...]

By |2019-04-17T08:54:25+00:00Aprile 17th, 2019|Didattica, Editoria, Estero, Insegnanti, News, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

Merendine? No, grazie! In America distributori di libri a scuola

In una scuola elementare della Florida si offre materiale di lettura, piuttosto che dolci, agli studenti che frequentano il distributore automatico. All’estero sembra essere diventata ormai una tendenza consolidata. Dopo le macchinette che dispensano poesie e racconti al posto di sigarette e caramelle, sono arrivati in una scuola elementare della Florida i distributori automatici di libri. “È stato un successo“, ha dichiarato Diane Dwyer,direttrice della Umatilla Elementary di Umatilla, in Florida. “I distributori di libri hanno creato eccitazione e gioia per la lettura“. La scuola ha iniziato a raccogliere libri tramite punti di Scholastic Book Fair, donazioni e acquisti attraverso il personale scolastico e anche i genitori degli studenti sono stati coinvolti attivamente, infatti molti dei volumi [...]

By |2019-04-04T09:56:49+00:00Aprile 4th, 2019|Didattica, Estero, Insegnanti, Librerie, News, Recensioni, Studenti|0 Comments

L’America Fa Marcia Indietro. Meno Didattica per Competenze, Più Conoscenze

Il Naep, l’Invalsi americano, ha convocato un gruppo di esperti a Washington per comprendere come mai gli studenti americani non riescano a migliorare la loro capacità di lettura nonostante la scuola abbia investito molto negli ultimi vent’anni per rafforzare questa competenza. La risposta è stata esauriente: leggere non è come andare in bicicletta. Saper pedalare non è sufficiente, per capire un testo bisogna disporre di un solido bagaglio di conoscenze. Il sistema scolastico americano nell’ultimo ventennio ha invece puntato tutto e solo sulle competenze, tralasciando la ricchezza del curriculum. Nel 2001, sotto la presidenza di George W. Bush, il Congresso americano approvò con un voto bipartisan la legge chiamata No child left behind. Almeno [...]

By |2019-03-25T10:19:38+00:00Marzo 25th, 2019|Didattica, Estero, Formazione, Insegnanti, News, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

La rivoluzione digitale di Angela Merkel

Il governo stanzia 5 miliardi di euro, spalmanti in cinque anni, per digitalizzare le scuole elementari tedesche. Obiettivo: recuperare il gap con i paesi asiatici e diventare testa di serie in Europa. Recuperare il gap con i paesi asiatici e diventare testa di serie in Europa, riacciuffando i paesi nordici e baltici. È questo il duplice obiettivo del governo di Angela Merkel, impegnato in un progetto per la digitalizzazione delle scuole elementari tedesche. A causa di un complicato gioco di competenze incrociate – l’educazione in Germania è competenza dei Länder e non dello stato centrale – il Parlamento ha dovuto ritoccare la Legge fondamentale tedesca a maggioranza qualificata per permettere al governo [...]

By |2019-02-27T16:34:21+00:00Febbraio 27th, 2019|Estero, Insegnanti, News, Recensioni, Scuola Digitale, Studenti, Tecnologia|0 Comments

2019, fuga da scuola: soldi ai prof che non lasciano l’insegnamento

L’iniziativa del governo britannico per fermare l’emorragia di docenti: bonus di 5.000 sterline ai docenti che insegnano per almeno tre anni di fila. Incentivi ai professori se rimangono al loro posto. È questa la strategia lanciata dal governo inglese per cercare di arginare l’emorragia di docenti, di cui la Gran Bretagna soffre ormai da qualche anno. Il numero degli insegnanti che cominciano il percorso di preparazione alla docenza nelle scuole primarie e secondarie è in diminuzione costante da almeno sei anni e a settembre era del 17 per cento inferiore all’anno precedente. Mancano soprattutto i prof di materie tecniche, come ad esempio fisica, chimica e informatica, tanto che spesso in [...]

By |2019-02-06T18:28:54+00:00Febbraio 6th, 2019|Didattica, Estero, Eventi, Insegnanti, MIUR, News, Politica, Recensioni, Scuole|0 Comments

Bolsonaro riforma libri di testo: via accenni a Brasile multietnico

Bolsonaro riforma libri di testo: via accenni a Brasile multietnico I partiti di sinistra hanno subito condannato la riforma dei libri di testo varata da Bolsonaro, in quanto, a loro avviso, mirante a instaurare in Brasile una “società patriarcale fondata sul suprematismo bianco”. Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha in questi giorni avviato una riforma nell’ambito dell’istruzione pubblica nazionale. Egli ha infatti promosso l’adozione, da parte del ministero federale competente, di nuove “linee-guida sui libri scolastici”. Tale provvedimento stabilisce che i testi utilizzati nelle strutture educative del Paese non debbano più “enfatizzare l’eterogeneità etnica e culturale del Brasile”. All’interno dei libri scolastici non dovranno infatti più comparire definizioni della nazione verde-oro quale “Paese multietnico”. Sulle pagine [...]

By |2019-01-16T18:06:40+00:00Gennaio 16th, 2019|Didattica, Estero, Eventi, Insegnanti, News, Politica, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

L’italiana che da Londra ha creato la mappa sonora mondiale della poesia

Giovanna Iorio racconta il suo progetto: “Ascoltare tutte le voci poetiche del mondo del presente e del passato, togliere il fruscio della carta dalle parole, restituire ai versi la purezza della voce”. È nata a Londra da un’idea italiana la prima mappa sonora mondiale della poesia. Un progetto digitale che fiorisce da un sogno antico della scrittrice romana Giovanna Iorio: “Ascoltare tutte le voci poetiche del mondo del presente e del passato, togliere il fruscio della carta dalle parole, restituire ai versi la purezza della voce”.  […]

By |2019-01-09T11:52:15+00:00Gennaio 9th, 2019|Didattica, Estero, Eventi, Insegnanti, News, Recensioni|0 Comments

Francia, la scuola dell’obbligo scatta a tre anni

La Francia ha deciso di anticipare la scuola dell’obbligo. Per il ministro Jean-Michel Blanquer “si impara di più”. Ma se abbassassimo il limite di età a tre anni? L’idea è venuta al ministro francese Jean-Michel Blanquer, che nella sua riforma, anticipata lo scorso marzo, prevede di inglobare la scuola materna nella scuola dell’obbligo. Di fatto con un anticipo di tre anni. La riforma scatterà dal prossimo anno scolastico. Prevista anche una maggiore autonomia per le scuole, la possibilità (per le scuole private) di finanziare alcune sezioni internazionali e un organo di valutazione dei risultati dell’insegnamento in ciascuna scuola. Ma a tre anni un bambino è già pronto per andare a scuola? “Verso i due e [...]

By |2018-10-17T17:27:46+00:00Ottobre 17th, 2018|Didattica, Estero, Formazione, Insegnanti, News, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments