Leggi

/Leggi

Privacy e scuola: l’importanza della formazione dei docenti spiegata dai ragazzi

Per intraprendere un percorso improntato alla cultura privacy in ambito scolastico si deve partire da un momento che coinvolga tutti e che ponga l’accento sull’importanza della consapevolezza: è questa l’idea alla base dello spettacolo “A scuola con la privacy”. Ecco di cosa si tratta. L’istruzione per un corretto trattamento dei dati personali dei minori può trasformarsi da adempimento in “allegro obbligo”, ma il percorso deve coinvolgere tutti e porre l’accento sull’importanza della consapevolezza. L’istituto comprensivo San Tommaso d’Aquino di Salerno, con lo spettacolo “A scuola con la privacy” prova perciò a trasmettere un semplice concetto: fino a quando l’obbligo formativo sancito dall’ art. 29 del GDPR  sarà visto come un mero adempimento, e [...]

By |2019-06-14T06:56:38+00:00Giugno 14th, 2019|Didattica, Eventi, Formazione, Insegnanti, Leggi, MIUR, News, Recensioni, Studenti|0 Comments

500 euro Carta docente, docenti comprano PC, tablet e libri. Bassa la spesa per corsi di formazione

Hardware e software la fanno da padrone nell’elenco delle spese del bonus 500 euro Carta docente erogato dal Miur sulla base della Legge 107/2015. Bonus 500 euro spetta solo a docenti di ruolo della scuola statale Si tratta di una misura destinata solo ai docenti di ruolo della scuola statale, per la formazione e l’autoaggiornamento. La legge 10/2015 ha reso infatti la formazione docenti “obbligatoria, permanente e strutturale” e a questo fine ha stanziato la somma annuale di 500 euro. […]

By |2019-06-14T06:48:04+00:00Giugno 14th, 2019|Didattica, Formazione, Insegnanti, Leggi, MIUR, News, Recensioni, Scuole, Tecnologia|0 Comments

Fiumi di carta nonostante la digitalizzazione! Lettera

Inviato da Antonio Cimmino – Sono un assistente amministrativo precario, alla fine della mia prima esperienza come incaricato annuale. Questo anno di lavoro mi è servito tantissimo a capire finalmente come funziona la scuola “dall’altro lato”, quindi non più dal punto di vista di un alunno ma dal punto di vista di chi lavora, come si suol dire, dietro le quinte. Negli ultimi anni si è investito molto nel rendere le scuole più “digitali”, attraverso l’uso del registro elettronico per gli insegnanti e attraverso software di segreteria digitale per le segreterie, che permettono la creazione di fascicoli elettronici per docenti e alunni (quindi non più cartacei), gestione più rapida ed [...]

By |2019-06-12T06:59:31+00:00Giugno 13th, 2019|Insegnanti, Leggi, MIUR, Recensioni, Scuole|0 Comments

Scuola, il costo dell’istruzione resta occulto

Con lo stesso clamore delle grida manzoniane vengono periodicamente annunciati concorsi e sanatorie per inserire nella scuola nuovi insegnanti e risolvere una volta per tutte il problema del precariato. Eppure il Miur è già l’impresa italiana con il maggior numero di dipendenti, anche se è difficile avere dati esatti su quanti e quali siano, e la spesa per gestire questa macchina gigantesca è la quota dominante, se non esclusiva, della spesa per l’istruzione. I dati più recenti sono quelli della Ragioneria dello Stato, con i preventivi per gli anni 2019-2021, estremamente dettagliati, che prevedono una diminuzione ulteriore dei già risicati stanziamenti, ma ne rinvio l’analisi agli esperti. A loro volta [...]

By |2019-06-12T06:55:33+00:00Giugno 12th, 2019|Didattica, Eventi, Insegnanti, Leggi, MIUR, News, Politica, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

Concorso presidi nel caos: il Tar pronto ad annullare la prova scritta

Il pronunciamento atteso il 2 luglio. I giudici amministrativi del Lazio contestano la correzione dello scritto in cui i candidati erano riconoscibili. Pioggia di ricorsi e un esposto in Procura a Roma firmato da 329 docenti su altre presunte irregolarità. Il concorso dei dirigenti scolastici potrebbe saltare. E sarebbe clamoroso a tre mesi dall’avvio del nuovo anno scolastico. Il Tar del Lazio deciderà il 2 luglio se annullare la prova scritta. Nel caso sarebbe tutto da rifare: uno smacco per il ministero all’Istruzione guidato da Marco Bussetti che molto aveva puntato su questo concorso per risolvere il problema drammatico delle reggenze. “Ogni scuola deve avere il suo dirigente, per questo [...]

By |2019-06-07T15:42:39+00:00Giugno 7th, 2019|Eventi, Insegnanti, Leggi, MIUR, News, Recensioni, Scuole|0 Comments

Detrazione spese scolastiche 2019: ecco i limiti, come e cosa scaricare nel 730

Nei prossimi mesi, circa 40 milioni di contribuenti verranno chiamati per presentare il modello 730 2019 oppure il modello redditi 2019 al fine di comunicare all’Agenzia delle Entrate i redditi conseguiti nell’anno 2018. La legge di bilancio ha introdotto dei nuovi oneri detraibili che in aggiunta alle detrazioni che sono state già istituite, potranno consentire una riduzione significativa dell’imposta lorda. Al fine di non perdere soldi sarebbe il caso quindi di capire quelle che sono le nuove strade, che permettono di risparmiare. Vediamo che cosa è possibile scaricare nel modello 730, quali sono i limiti e le spese di istruzione detraibili che permetteranno di beneficiare del rimborso IRPEF del 19%. Nello specifico parliamo delle spese scolastiche la cui [...]

By |2019-05-21T17:15:05+00:00Maggio 21st, 2019|Leggi, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

Scuola, il buonismo dietro la lavagna

Il problema della scuola non sono le note (abolite) ma gli insegnanti che non sanno farsi rispettare. Abolire l’espulsione dalla classe? La sospensione? La nota sul registro? Quando ho sentito quest’ultima geniale trovata del nostro Parlamento, mi è venuto in mente quando, qualche anno fa, lessi un piccolo campionario di un cronista che aveva sbirciato proprio sui registri di classe. Di note ne aveva trovate di tutti i gusti. «M.P. durante la lezione di storia esce dalla finestra». «P.O. telefona mentre è alla lavagna interrogata di matematica». «L’alunno P.T. continua a non presentarsi in classe il mercoledì sostenendo che è il suo giorno libero». «L’alunno [...]

By |2019-05-15T14:07:46+00:00Maggio 15th, 2019|Didattica, Insegnanti, Leggi, News, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

Bonus 500 euro ai diciottenni, editori: ‘Tagliati 100 milioni per finanziare dl Crescita’. Ministero: ‘Saranno ripristinati’

L’anno scorso il bonus è stato utilizzato da 417mila ragazzi per una spesa di 192 milioni. Per il 2019 lo stanziamento cala da 240 a 140 milioni. L’Associazione editori: “Siamo certi che il ministro Bonisoli, l’intero governo e il Parlamento sapranno trovare la modalità per ricostituire il fondo nella sua interezza”. Mibac: “Non sarà tolto un solo euro” Tra le coperture del decreto Crescita, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 30 aprile, ci sono anche 100 milioni che erano destinati a finanziare il bonus Cultura per i neodiciottenni. A lamentare il taglio è l’Associazione italiana editori (Aie), che parla di “grave errore che chiediamo di correggere“. “Siamo increduli – commenta il presidente Ricardo Franco Levi – in una notte sono scomparsi 100 milioni per la [...]

By |2019-05-06T17:07:24+00:00Maggio 6th, 2019|Didattica, Eventi, Leggi, MIUR, News, Politica, Recensioni|0 Comments

Grembiule e telecamere. Il pugno duro a scuola per “riportare l’ordine”

La scuola nel frullatore della politica. Ogni giorno c’è qualcuno nel governo che tira fuori la sua ricetta per migliorarla. Ultimo in ordine di tempo ma certo non di peso politico Matteo Salvini che invoca «ordine e disciplina» scambiando gli istituti scolastici per caserme. Il ministro dell’Interno vuole «che venga rimesso anche il grembiulino ai bambini per evitare che ci sia chi viene con le felpe da 700 euro». Poi sente il bisogno di mettere le mani avanti: «Diranno che lo faceva anche il Duce. Ma siamo in democrazia, bisogna riportare ordine e disciplina». Salvini poi viene subito bloccato dal vicepremier grillino Luigi Di Maio. Prima dei grembiuli, dice Di [...]

By |2019-05-06T17:01:35+00:00Maggio 6th, 2019|Didattica, Famiglia, Formazione, Leggi, MIUR, News, Politica, Recensioni, Scuole, Studenti|0 Comments

Torna l’educazione civica in ogni ordine di scuola

La legge per 33 ore della materia passa alla Camera con soli tre astenuti e nessun contrario. Ora andrà al Senato, insegnamento già dal prossimo anno. Ci saranno voti in pagella e valutazione finale. Ritorna l’educazione civica come materia obbligatoria, con tanto di voto in pagella e valutazione finale, nella scuola primaria e secondaria. Con 451 voti favorevoli e tre astenuti la Camera ha infatti approvato la legge che istituisce l’insegnamento dell’educazione civica nelle scuole. Il provvedimento passa ora all’esame del Senato. L’educazione civica, si legge nel testo del provvedimento che prescrive almeno 33 ore di studio della nuova materia, “sviluppa la conoscenza e la comprensione delle strutture e dei [...]

By |2019-05-03T10:44:40+00:00Maggio 3rd, 2019|Didattica, Eventi, Formazione, Insegnanti, Leggi, MIUR, News, Politica, Scuole, Studenti|0 Comments