Project Description

120900036562GRAContesto, metodo, confronti

NOVITÀ

Per il biennio e il triennio dei Licei scientifici, artistici e musicali

Un manuale che insegna un metodo, un corso che allarga gli orizzonti, un testo che racconta, immerge e appassiona

L’OPERA
Irene Baldriga, storico dell’arte attivo con diversi ruoli nel sistema dell’istruzione secondaria superiore e universitaria, scrive un nuovo manuale di Storia dell’Arte in cinque volumi, dalla Preistoria a oggi, seguendo le linee di ricerca più avanzate. L’attenzione al contesto e l’insegnamento di unmetodo di studio rappresentano le caratteristiche fondamentali dell’opera. Il testo inoltre si connota per la rigorosa impostazione metodologica e per un accurato aggiornamento scientifico, allarga gli orizzonti culturali all’interdisciplinarietà e presenta un canone delle opere ampio e articolato rivalutando alcuni esponenti e movimenti artistici.
Dentro l’arte consente l’immersione nel contesto storico–artistico già dalle prime pagine di ogni capitolo, all’interno dell’ampia introduzione Lo spirito del tempo in cui l’autrice descrive analiticamente gli aspetti generali del clima storico, sociale e culturale dell’epoca presentata. L’attenzione al contesto è osservata anche nel paragrafo Arte e… che offre un approccio visivo immediato e accosta la storia dell’arte alle altre discipline: letteratura, filosofia, musica, danza, cinema, teatro, scienza. Le rubriche Geostoria e Icostoriacontribuiscono ad approfondire l’inquadramento complessivo del contesto, attraverso descrizioni corredate da carte geografiche e illustrazioni che aiutano a sintetizzare e collocare artisti, opere ed eventi culturali sull’asse cronologico-spaziale.
Il manuale mantiene una forte vocazione didattica trasmettendo un metodo di studio della storia dell’arte a partire dai confronti tra le opere: vengono accostate e comparate numerose opere dello stesso artista, di artisti della stessa epoca o di altre epoche o di generi artistici differenti.
L’approccio sistematico al metodo emerge molto chiaramente nella sezioneLeggere l’opera, un valido strumento per lo studente perché aiuta a descrivere l’opera d’arte complessivamente, a riconoscere l’autore e a saperne inquadrare il movimento artistico a cui appartiene. Le schede seguono un format, quasi un tutorial, ispirato alle schede di catalogazione utilizzate nelle Soprintendenze e spesso applicate nella pratica dai docenti.
In ogni capitolo un’importante unità è rappresentata dagli Approfondimentiche contribuiscono a definire il metodo e comprendono: Letture iconologicheche analizzano i significati nascosti delle immagini, i simboli e le figure allegoriche, collocando le opere nel loro contesto storico-culturale; Patrimonio e cittadinanza che – attraverso esempi concreti e buone pratiche – tratta della tutela e della fruizione del patrimonio artistico; Tecnica e restauro che, oltre a spiegare nel dettaglio le tecniche utilizzate dagli artisti, affronta aspetti del recupero e della conservazione dei monumenti, delle architetture e dei manufatti di particolare valore artistico; infine le schede di Architettura: progetto e realizzazione analizzano procedure e metodi che si celano dietro un progetto architettonico.
Elemento fortemente innovativo del testo è il Laboratorio delle competenzeposto a conclusione di ciascun capitolo. Questa sezione propone attività operative per gli studenti, graduate e progressive, con la segnalazione delle competenze coinvolte, attraverso tabelle di misurazione dei livelli di difficoltà e dei contesti di applicazione, per personalizzare le esercitazioni sui bisogni educativi degli studenti.
Gli Atlanti Architetture urbane organizzati in due volumi (biennio e triennio) potenziano la conoscenza dell’architettura e dell’urbanistica, tenendo conto delle necessità recentemente emerse nella programmazione didattica dei licei scientifici. I volumi ripercorrono la storia dell’architettura attraverso percorsi tematici e trasversali concepiti in prospettiva temporale e geografica. Si evidenzia in tal modo la funzione determinante svolta dagli edifici e dai complessi monumentali nello sviluppo dei fenomeni culturali, sociali e politici che hanno segnato la storia d’Europa e del mondo.
Antonio Paolucci, Direttore dei Musei Vaticani, descrive, rilegge e commenta 20 grandi capolavori che hanno segnato la Storia dell’arte dall’antichità ai giorni nostri nelle Guide d’autore incluse tra i Contenuti digitali integrativi.
Matteo Pericoli, è l’art director dei disegni. Le rappresentazioni inserite nei volumi contribuiscono a descrivere graficamente prospettive e proporzioni degli edifici illustrati, insegnando così a leggerli con un metodo rigoroso.

IL DIGITALE
Contenuti Digitali Integrativi
Per lo studente:
Guida d’autore, il Direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci rilegge i grandi capolavori della Storia dell’arte
Videotutorial interattivi per imparare a leggere un’opera d’arte
Ricostruzioni e Restauri per esplorare il tema della conservazione delle opere d’arte antiche e moderne
Linea del tempo interdisciplinare per contestualizzare la Storia dell’arte
Database di immagini in HD, con possibilità di confronti tra opere, e database di fonti, organizzate in 80 percorsi tematici
Per il docente:
Verifiche modificabili in Word e per la Classe virtuale
MEbook eXtra è il libro digitale liquido che permette di consultare oltre ai Contenuti Digitali Integrativi del testo, le Mappe concettuali per scoprire relazioni e corrispondenze fra i vari argomenti della disciplina. È accessibile(font ad alta leggibilità e zoom delle immagini) ed efficace nella didattica collaborativa, perché è possibile condividere le note e salvarle nel Notebook.

I MATERIALI PER IL DOCENTE
Guida per il biennio e Guida per il triennio con:
– Programmazione differenziata
– Metodologia e didattica: competenze, BES e CLIL
– Verifiche di fine capitolo e Prove per l’eccellenza sul modello delle Olimpiadi del Patrimonio
– Soluzioni delle Verifiche presenti nella guida e dei Laboratori delle competenze presenti nei volumi
– Percorsi tematici di fonti e Bibliografie
DVD-Rom MEbook eXtra con la versione offline completa di tutti i Contenuti Digitali Integrativi

[/fusion_text]