Il Laboratorio

Il presente progetto è destinato a studenti della Scuola Secondaria di Secondo Grado. Lo abbiamo inteso come una riedizione, un reload “2.0” del precedente “[email protected]” 2015/2016. Infatti il suo impianto organizzativo ed operativo, così come le finalità didattiche e formative di base, ricalcano, con alcune varianti importanti, la struttura di quel progetto iniziale, in quanto i risultati ottenuti dall’equipe di esperti che ha condotto i due laboratori, coadiuvati dai vari tutor d’aula, sono stati così positivi ed incoraggianti da convincerci ad immaginarlo come un vero e proprio format educativo, scalabile e proponibile con una veste rinnovata, nella ricchezza e diversità delle possibili realtà territoriali sarde, che spesso presentano caratteristiche morfologiche, sociali, storiche e ambientali fortemente contrastanti fra loro. Tutte le attività proposte in [email protected] erano state accolte da parte di tutti gli studenti dei due Istituti Scolastici, con entusiasmo e partecipazione fattiva e creativa. I due gruppi peraltro si caratterizzavano in modi completamente differenti per quanto riguardava struttura sociale, culturale ed ambientale, passando dal prezioso e ben conservato contesto del centro storico di Iglesias al tema del tessuto degradato di una certa periferia di Quartu S. Elena, potenzialmente ricca di una sua bellezza ambientale, mortificata però da uno stato di abbandono e da una mancanza di cura e rispetto civico e amministrativo. Il tema della città digitale, da conoscere, ri-conoscere e raccontare, era stato declinato negli aspetti di valorizzazione turistico-culturale da un lato e di denuncia sociale e ambientale dall’altra. Gli studenti avevano accolto i messaggi, le proposte tecnologiche innovative e le sfide che i laboratori proponevano con entusiasmo, facendoli propri, rielaborandoli con passione e partecipazione piena. Attraverso un ventaglio molto diversificato di attività, i due gruppi hanno appreso come affrontare, in ognuno dei contesti urbani, azioni partecipate e competenti con incoraggianti dimostrazioni di affezione al lavoro di gruppo ed individuale, uniti nello sforzo di creare contenuti e messaggi innovativi, come crediamo hanno saputo comunicare i due video auto-prodotti dal team-work.

In sintesi, il nuovo laboratorio [email protected] si svilupperà con la proposta di una serie di nuovi Work Package che saranno sviluppati attraverso la regia di differenti momenti formativi ed esperienziali, dal carattere estremamente creativo e ludico-pratico, finalizzati a proporre e guidare attività: di esplorazione digitalizzata condivise dai diversi team-work per “catturare” quegli elementi unici e distinguenti dei vari genius loci del contesto urbano e territoriale di riferimento, di apprendimento di originali tecniche e metodologie digitali per sviluppare ed affinare le capacità di analisi visiva ed emozionale, esplorando le possibilità che sono offerte dai tools digitali messi a disposizione dei giovani utenti. Attraverso set di gaming come caccia al tesoro aumentate e simili, saranno sviluppate una serie di competenze legate al “problem-solving” necessarie per affrontare con successo simulazioni di casi problematici. La componente tecnologica sarà ulteriormente aggiornatae implementata in numero e qualità di elementi attivi sia hardware che sofware, resi maggiormente “friendly” attraverso la condivisione di strumenti “open-source” in rete. Saranno quindi ulteriormente sviluppate le componenti attive, costruttive e consapevoli dell’intera filiera progettuale del processo di formazione delle conoscenze e delle competenze digitali.

Per le attività previste in questo laboratorio si utilizzeranno le seguenti attrezzature: Almeno 5 Tablets e/o Smartphones anche in modalità BYOD; 3 Videocamere Digitali (GoPro, REFLEX) con relativi accessori tra cui Gimbal stabilizzatore; Utilizzo di APR (Drone) Phantom DJI per operazioni di ripresa in normativa ENAC; PC iMac 5K e Notebook opportunamente attrezzati, databank.

Elenco dei Moduli (Work Package)

A.1 Digital Kids
A.2 Ciak / Azione!
A.3 Bit-dda / Bit-ddae: declinare i linguaggi dei luoghi
A.4 Geotagging e codificazione
A.5 Progettazione e manifattura 3D
A.6 Comunicazione e monitoraggio finale.

(riproduzione non autorizzata)